mercoledì 8 maggio 2013

Recensione di Roberto Baldini



Johnny Shiver e David Jacobson sono due uomini tutti d’un pezzo, due facce della stessa medaglia che, inevitabilmente, finiranno con lo scontrarsi. Il motivo della contesa? Uno smeraldo, il più grosso e brillante del mondo. La cupidigia umana non conosce limiti, la promessa di un po’ di potere in più può far fare cose impensabili. Shiver è il capitano della Stella Di Giada, la cui ciurma è temuta e rispettata in tutto il mondo. Jacobson è il comandante della flotta britannica, è disposto a tutto pur di fermare il suo acerrimo nemico, la sua nemesi. L’ennesima lotta tra il bene e il male, che vedrà soltanto uno di loro uscirne vincitore. Ma chi dei due è veramente il male da sconfiggere?
In mezzo a tutto questo scompiglio giungerà anche Scarlett, una giovane ragazza ribelle in fuga dal destino che le ha riservato padroni che la violentano e false promesse d’amicizia. L’onestà non ha pagato, perché non servire l’altra parte? Decide di arruolarsi sulla Stella Di Giada, e non sa che a bordo troverà molte sorprese… Oltre a una grande ostinazione da parte dell’equipaggio, soltanto per il fatto d’essere un’affascinante ragazza…
Amori, tradimenti, lotte per il potere, sotterfugi che distruggono amicizie vecchie di anni… In nome di cosa, poi? Soldi, sempre i maledetti soldi! Soprattutto per una gemma leggendaria, uno smeraldo il cui meraviglioso verde è stato coperto da gocce rosse, rosse come il sangue innocente versato da amici e familiari, gocce di sangue che scandiranno, come una perfida clessidra, il conto alla rovescia che porterà il colpevole a render conto delle proprie malefatte…


Fania

Nessun commento:

Posta un commento